.
Annunci online

 

www.kilombo.org

Qui, tutto il meglio è già qui,
non ci sono parole per spiegare ed intuire
e capire, Madeleine, e se mai ricordare
tanto, io capisco soltanto
il tatto delle tue mani e la canzone perduta
e ritrovata
come un'altra, un'altra vita

Allons, Madeleine,
certi gatti o certi uomini,
svanti in una nebbia o in una tappezzeria,
addio addio, mai più ritorneranno, si sa,
col tempo e il vento tutto vola via,
tais-toi, tais-toi, tais-toi


Ma qualche volta è così
che qualcuno è tornato sotto certe carezze

E poi la strada inghiotte subito gli amanti,
per piazze e ponti ciascuno se ne va,
e se vuoi, laggiù li vedi ancora danzanti
che più che gente sembrano foulards

Ma tutto il meglio è già qui, non ci sono parole...
politica interna
27 novembre 2007
IL FALLIMENTO DI UN PROGETTO
Ricordate?
Il Pd doveva essere "il partito per chi avrà 20 anni nel 2010". Era scritto così nella mozione Fassino che ha stravinto il congresso Ds.
Doveva essere il partito in cui finalmente le classi dirigenti venivano rinnovate con criteri di merito e capacità.
Doveva essere un partito laico e innovatore.

Doveva.

Invece sabato il Pd di Vercelli ha scelto come segretario Luigi Bobba, leader dei Teodem insieme a Paola Binetti.
Peccato che a Vercelli il segretario Ds, eletto da appena 6 mesi, fosse anche giovane (28 anni) e fosse pure il segretario regionale della Sinistra Giovanile. Ed è pure una persona intelligente, preparata, che lavora nel campo della cooperazione internazionale, eccetera, eccetera.

E' da queste piccole cose che ti rendi conto che il "progetto Pd", presentato ancora oggi con parole roboanti e con retorica spropositata, è fallito. Nessun rinnovamento, nessuna meritocrazia, nessuna laicità: solo vecchie logiche spartitorie.

Il nuovo avanzava. E allora l'hanno messo nel freezer.

P.s. Potrei dire che questo triste risultato forse è anche dovuto al fatto che la Sg del Piemonte ha di fatto rinunciato a compiere un vero percorso aperto e partecipato verso le primarie del Pd. Non un flyer, non un manifesto, non un'iniziativa pubblica, non una campagna tematica. Ma tutto ciò non giustifica comunque quello che è successo a Vercelli, perché in questo caso non è stata umiliata solo la Sinistra Giovanile, ma tutti coloro che speravano nel Pd. Io almeno non ci credevo, non ci speravo e non mi sento umiliato. Però povera Italia...e soprattutto povera Vercelli.
politica interna
8 agosto 2007
ANDARE IN VACANZA (UN DOVERE MORALE)
La Sinistra Giovanile, in cinque anni di militanza, mi aveva dato prova di essere in grado di fare e dire qualunque cosa. Ma prendo atto che con il tempo si migliora.
Il
sito di Sg ne è la conferma.
In ordine si trovano:
- lunga intervista con Agostino Megale in cui intervistato e intervistatori parlano del protocollo sul welfare come "storico", "votato all'equità", "il maggiore intervento redistributivo degli ultimi vent'anni", "un accordo che non realizza uno scambio". Considerato che la futura giovanile del PD dice da sempre di voler essere da pungolo al governo e al partito, è interessante che etichettino come stupendo
un accordicchio in cui si dà un po' a ciascuno nel nome di una concertazione fasulla: tutti hanno interessi, il governo fa solo da mediatore.

- una dura presa di posizione contro gli attacchi rivolti a Fassino, D'Alema e Latorre sul caso Unipol. Tutto bene, ma non è un tantino esagerato dire che la magistratura sta ordendo una trama contro il partito democratico? Non era Berlusconi quello che si faceva di 'ste uscite? Ci dobbiamo aspettare che sul sito di Sg appaia presto la richiesta di allontanamento dalla tv pubblica di qualche giornalista scomodo?

- un attacco a Fioroni sulla reintroduzione dell'esame di riparazione a settembre. Ora, con tutti gli ottimi motivi su cui attaccare Fioroni (l'ora di religione che dà crediti formativi, il tema su Dante sbagliato all'esame di maturità, ecc, ecc), Sg deve farlo su una proposta che - per carità - non sarà modernissima. Ma almeno pone il tema dei debiti formativi che vengono trascinati per anni e anni, fino alla consegna dei diplomi a intere generazioni sempre più ignoranti.

Avanti giovani democratici, le nuove generazioni riformiste non vedono l'ora che al governo ci siate voi. Io, per non sbagliare, comincio a interessarmi ai voli per Parigi.

sfoglia
ottobre        dicembre
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 1 volte